> NEWS
 
info@unavitaperilcinema.it
 
HOME
 
News
 
 
 
Una Vita Per il Cinema
 
 
Italy by Italy - Vera Ospitalita' Italiana
 
Ebook Planet
Un pò di tutto sui libri elettronici
www.ebookplanet.it
 
 
 
 
 
 
ALDO GIUFFRE' COMMENTA IL LIBRO DEDICATO A GIUSEPPE PERRONE
- Pubblichiamo una lettera/recensione che il grande attore Aldo Giuffrè ha scritto recentemente a Maria Perrone Policicchio, autrice di "L'Apostolo del Bello - Ultimo Dandy", Giuseppe Maria Perrone fra l'essere e l'apparire, che sarà presentato il 5 giugno a Roma nella Sala Paolina di Castel Sant’Angelo -
"Navighiamo nelle acque putride di un mondo che ci appartiene sempre meno, un mondo che non ci piace, un mondo ostile, sporco, finto. Girovaghiamo alla disperata ricerca di un angolo in cui possiamo dare un po’ di riposo alle nostre anime stanche.
Leggo il libro in cui Maria Perrone ha messo insieme, in bell’ordine, i brani più sublimi di quella che fu la caleidoscopica vita di suo fratello Peppino. E l’ha contrappuntato con bei passaggi del suo rapporto con lo straordinario fratello: le proprie impressioni e il modo sereno con cui, oggi, Ella lo rammenta.
Così facendo, Maria l’ha “fermato”, in modo che tutti noi che l’abbiamo amato e apprezzato, possiamo continuare a godercelo.Ecco, dunque, che Peppino ci accoglie con quell’amicizia scevra di piccole e grandi menzogne. Peppino crea, col suo calore, quell’angolo remoto di cui abbiamo estremo bisogno. Accanto a Lui c’è, innanzitutto, quel sorriso che in questo mondo buio è quasi sconosciuto. La cordialità (quella vera, quella sentita, quella del significato etimologico del termine), la straripante simpatia, la giovialità, l’eterna giovinezza, l’incessante voglia di “giocare”, il Suo aristocratico comportamento che quando gli stavi accanto ti “costringeva” a seguirlo passo dopo passo con uguale contegno, la preziosa capacità di capire e di essere presente nei momenti in cui ti urgeva un Suo appoggio morale, un Suo saggio consiglio, il Suo eccezionale intuito che t’avvertiva per tempo che stavi per sbagliare strada, quella capacità innata di fiutare il pericolo ovunque s’annidasse, di separare il bene dal male, il bello dal brutto, il vero dal falso, l’oro dall’ottone… questo e tanto, tanto altro ancora è l’eredità che ci lascia quell’animo nobile, l’intelligenza vivida e profonda di Peppino Perrone. Questo ha saputo trasferire, con bella meticolosità, con un attento scavo del particolare, Maria Perrone, in quello scrigno di inestimabile valore, in cui tutti dovremmo, di tanto in tanto, buttare un occhio attento, affinché nessuno ce lo sottragga.
Io non so quanto tempo ha impiegato questa splendida sorella per comporre, sospiro per sospiro, questo grandissimo atto d’amore.
Quello che so per certo è che Maria non era sola mentre lavorava con tanta devozione; c’era Peppino con Lei, che Le suggeriva, che Le rammentava un aneddoto inedito. E che, con la Sua ereditaria aristocrazia Le offriva il braccio. Specie quando la strada si presentava in salita".
Aldo GIUFFRE'
4 Comments
Posted on 01 Jun 2008 by elettra
 
 
 
 
 

La Direzione stabilisce insindacabilmente di inserire, rimuovere, oscurare, modificare
immagini e testi dal sito, a propria discrezione.
Copyright © 2002 - Tutti i diritti riservati
Copyright © 2002 - 2009 Tutti i diritti riservati
Centro Studi di Cultura, Promozione e Diffusione del Cinema
Presidente Alessandro Masini, Corso di Francia 211 - 00191 Roma
E-mail: info@annuariodelcinema.it P.IVA 04532781004