> NEWS
 
info@unavitaperilcinema.it
 
HOME
 
News
 
 
 
Una Vita Per il Cinema
 
 
Italy by Italy - Vera Ospitalita' Italiana
 
Ebook Planet
Un pò di tutto sui libri elettronici
www.ebookplanet.it
 
 
 
 
 
 
TU SARESTI CAPACE?




INCONTRO CON ROBERTA BARBIERO

Il sito web di Roberta Barbiero si apre con questa citazione:


"Tu saresti capace di piantare tutto e di cominciare la vita daccapo? Di scegliere una cosa - una cosa sola - e di essere fedele a quella; riuscire a farla diventare la ragione della tua vita? Una cosa che raccolga tutto, che diventi tutto proprio perché è la tua fedeltà che la fa diventare infinita. Saresti capace?" - da 8 e mezzo di Federico Fellini (1963)



Incontriamo l’attrice e doppiatrice Roberta Barbiero a Roma dove sta compiendo un giro di pubbliche relazioni. Nata a Venezia, vive poco distante dalla città lagunare e sa che è molto importante fare qualche incursione nella Città Eterna, che è Capitale e cuore pulsante del cinema e della televisione.

Di lei colpisce subito la sua bellezza speciale (a noi ricorda un poco Meryl Streep…), l’espressione leale del suo volto, con una venatura ironica che mette in risalto il verde-azzurro degli occhi e rende lampeggianti i brevi frammenti dorati che a volte balenano nell’iride. E’ intelligente, colta, profonda. Si vede che da se stessa esige il massimo, ed è ben consapevole del mondo in cui vive, un mondo che a volte presenta delle componenti non insigni, a partire dagli egoismi e dalle diffuse povertà umane. Ma si vede che "lei è capace"...



- Come è nato in te il desiderio di diventare un'attrice?, domandiamo quasi a bruciapelo.

Devo dire che fin da bambina mi piaceva recitare, anzi, nelle recite scolastiche ambivo istintivamente ai ruoli di prim o piano, e dunque, inconsapevolmente, c’era in me questa “vocazione”… La consapevolezza vera e propria è arrivata all’università: mi sono laureata in lettere alla Ca’ Foscari di Venezia, e contemporaneamente agli studi universitari ho frequentato la scuola triennale di formazione per l’attore “Giovanni Poli”, diretta da Riccardo Bellandi. Da quel momento non ho smesso mai di studiare, mi sono diplomata all’Accademia del teatro Stabile del Veneto diretto da Alberto Terrani, ho completato il corso di doppiaggio tenuto a Roma da Luca Dal Fabbro, analogo diploma anche a Milano con Pino Pirovano, ed ho seguito seminari con Giorgio Albertazzi, Alessandro Gassman, Stefano Pagin, Matteo Belli, Fabrizio Cattani, Mario Bardella, Ermes Giussani, Reinhild Hoffmann.

“Ho studiato anche canto
- prosegue Roberta Barbiero - con Jessica Da Re dal 2011, secondo il metodo vocal care.

“A teatro ho lavorato con Alberto Terrani, Riccardo Bellandi, Marco Ghelardi, David Jentgens, Paolo Bertinato. Ed infine, al cinema e in televisione ho lavorato con Emilio Briguglio, Romain Gavras e Sigi Rothemund
”.



I suoi titoli più importanti sono stati “In fondo al Bosco” e “Il Commissario Brunetti” (ma l’elenco di film e serie tv, e dei corti cui ha preso parte, è lungo); in pubblicità è apparsa in numerosi spot, noi l’abbiamo particolarmente apprezzata come convincente protagonista de “L'arte sotto ogni punto di vista”, e in questi giorni la vediamo mamma felice nel riuscitissimo spot della Rigoni.

Roberta ha fatto e continua a fare tanto teatro, lavorando con Alberto Terrani, Riccardo Bellandi, Marco Ghelardi, David Jentgens, Paolo Bertinato ed altri.

La sua passione è ovviamente il grande schermo, e l’affascina anche il mondo delle fiction e dei film per la tv, che dànno un’immensa visibilità.

Non ha molto tempo per viaggiare, ma le sue destinazioni preferite, ci dice, sono le regioni del sud Italia, a cominciare dalla Puglia con il fantastico Salento, e poi la Sicilia e le altre… Ama il mare ed è naturale, viste le sue origini lagunari.

Il suo sport preferito è il nuoto (ovviamente), e pratica discipline come pilates e yoga.

Tornando al tema del cinema, riusciamo ad estorcerle i nomi dei suoi attori preferiti: Al Pacino, Robert De Niro, Meryl Streep, Kate Winslett, Cate Blanchett… ed ha nel cuore il ricordo (e l’ammirazione) per alcune grandi attrici italiane che non ci sono più, come Anna Magnani, Virna Lisi, Mariangela Melato, e per indimenticabili attori come Vittorio Gassmann. E qual è il film preferito? Senza esitazioni spara tre titoli: “Eva contro Eva”, “La mia Africa”, “La tigre e la neve”.

Dai suoi gusti, dai concetti che esprime, si capisce molto bene che Roberta Barbiero è cosciente dei suoi valori, della dignità del suo impegno professionale, e – se necessario – sarà pronta ad affrontare le difficoltà senza mai perdere di vista il rispetto per se stessa. Che è poi l’unico modo per vincere. (Elettra Ferraù)

SHOWREEL:

https://vimeo.com/200081430

SITO WEB:

http://robertabarbiero.wixsite.com/attrice

0 Comments
Posted on 24 Mar 2017 by elettra
 
 
 
 
 

La Direzione stabilisce insindacabilmente di inserire, rimuovere, oscurare, modificare
immagini e testi dal sito, a propria discrezione.
Copyright © 2002 - Tutti i diritti riservati
Copyright © 2002 - 2009 Tutti i diritti riservati
Centro Studi di Cultura, Promozione e Diffusione del Cinema
Presidente Alessandro Masini, Corso di Francia 211 - 00191 Roma
E-mail: info@annuariodelcinema.it P.IVA 04532781004