> NEWS
 
info@unavitaperilcinema.it
 
HOME
 
News
 
 
 
Una Vita Per il Cinema
 
 
Italy by Italy - Vera Ospitalita' Italiana
 
Ebook Planet
Un pò di tutto sui libri elettronici
www.ebookplanet.it
 
 
 
 
 
 
ESPONE NELLA CAPITALE l’ARTISTA GEORGES de CANINO



Quadri suggestivi per non dimenticare

Si è tenuta in questi giorni a Roma presso la galleria d’arte La Nica l’inaugurazione della mostra del maestro Georges de Canino dal titolo Kaddish – Arte, storia, memoria (1938-2018).


In occasione della Giornata della Memoria del 27 gennaio, la direttrice Maria Vittoria Marchetta e le curatrici Cristina Liscaio e Francesca V. Scazzocchio hanno voluto realizzare questo evento a commemorare la Shoah. Il progetto si è concretato in una personale dell’artista Georges de Canino, nella quale vengono presentate al pubblico trenta opere inedite. Si tratta in particolare di riporti fotografici su tela con interventi di acrilico e matita, volutamente senza telaio, esposti direttamente sulle pareti del prestigioso spazio espositivo.



Georges de Canino, selezionato nel 2011 da Vittorio Sgarbi per la 54.ma Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia con l’opera Golem, ha alle spalle quarant’anni di mostre personali e collettive, venendo riconosciuto e apprezzato nel corso degli anni sia in Italia che all’estero.
Il pittore, deciso da sempre a mettere la sua sensibilità di artista e di poeta al servizio della Memoria, ha deciso di intitolare questo vernissage “Kaddish”, che nella liturgia ebraica è la preghiera di santificazione nel nome di Dio e che l’artista rivolge alle tante persone che considera importanti per la sua formazione umana e per quella delle generazioni future.



De Canino ricorda l’esistenza di persone a lui care, utilizzando la tecnica del riporto fotografico su tela. Troviamo quindi i ritratti omaggio a Primo Levi, Simone Veil, Anna Frank e tanti altri, attraverso le immagini tratte dalle vite di questi protagonisti prima della tragedia, restituendo loro dignità in quanto esseri umani e non solo vittime.
Il risultato sono opere cariche di luce, di colore, di segni, di frasi, evocanti profonde suggestioni e ricordi di un passato sempre attuale.
Senza memoria non vi è storia, non vi è presente, non vi è futuro.
Tra i visitatori della mostra, che ha riscosso un grande interesse da parte del pubblico e degli addetti ai lavori, anche l’attrice teatrale Ornella Giusto, intervenuta col compagno Rene Damiani Carbone, il produttore cinematografico Massimo Esposti, il regista Pierfrancesco Campanella e i family banker Beniamino Onorato e Giulio Lauciani, da sempre molto sensibili a ogni forma di arte e spesso a loro volta promotori, in prima persona, di encomiabili iniziative culturali.
0 Comments
Posted on 02 Feb 2018 by elettra
 
 
 
 
 

La Direzione stabilisce insindacabilmente di inserire, rimuovere, oscurare, modificare
immagini e testi dal sito, a propria discrezione.
Copyright © 2002 - Tutti i diritti riservati
Copyright © 2002 - 2009 Tutti i diritti riservati
Centro Studi di Cultura, Promozione e Diffusione del Cinema
Presidente Alessandro Masini, Corso di Francia 211 - 00191 Roma
E-mail: info@annuariodelcinema.it P.IVA 04532781004